Brianza da vivere
Brianza da vivere
Annalisa Motta
Consulente tecnico commerciale Puntocasa Network
mercoledì 03 agosto 2022

Brianza da vivere


Chi non conosce bene la Brianza la immagina piena di fabbriche e nebbia, invece è una terra ricca di storia, natura ed arte, collocata in un'area geografica dalla morfologia variegata e mutevole che comprende tre province con pianure, laghi, colline e montagne dai colori e dalle luci che sorprendono proprio perché inaspettati.

La Brianza va conosciuta, frequentata e vissuta per poterla apprezzare pienamente. L'unico vero rischio è di innamorarsene e di volerci restare per sempre.

I brianzoli da sempre amano la propria terra, ne hanno cura e ne valorizzano le particolari caratteristiche naturali, storiche ed artistiche.

TERRA DOLCE E RIGOGLIOSA

Il nome Brianza, secondo gli studiosi più accreditati, trova la sua origine dal termine "brig" il cui significato è "altura" o "collina". Questo nome, oltre ad evocare le tracce celtiche delle sue antichissime popolazioni, rispecchia la natura collinare e dolce del suo territorio.

Foto @Tullio Riva

Tra le località più conosciute e frequentate, Montevecchia merita una menzione a parte. Il piccolo borgo, con la sua collocazione privilegiata sulla cima di una collina, è diventato un punto di riferimento per la bellezza e la prosperità delle sue terre e dei suoi boschi e per la presenza di costruzioni rurali tipiche del territorio, sapientemente collocate e recuperate. Il panorama che si può godere dalla conosciutissima balconata della piazzetta spazia fino alla città di Milano, della quale si possono riconoscere perfettamente i profili degli edifici più alti.

Tutt'attorno si estende il Parco del Curone, un'area collinare protetta di circa 2000 ettari ricca di sentieri, sorgenti naturali, prati e boschi, dove l'uomo opera in sinergia con la natura e dove i piccoli centri urbani si alternano a terre ancora oggi destinate all'agricoltura, alla viticoltura o all'allevamento.

TERRA D'ACQUA

La Brianza è una zona di bellezze naturali tutte da scoprire. Numerosi sono i corsi d'acqua che l'attraversano ed i laghi che rendono i suoi panorami unici.

Il fiume Adda, per esempio, scorre quasi interamente in Lombardia e per un grande tratto in Brianza. Lungo questo percorso è possibile trovare numerose piste ciclo pedonali ed aree a traffico limitato che consentono di vivere le bellezze di questo fiume in ogni periodo dell'anno. Numerosi locali e ristoranti punteggiano le aree prossime al fiume per un'esperienza immersiva anche culinaria.

Il fiume Lambro attraversa il capoluogo brianzolo di Monza, passando attraverso il Parco di Monza. L'importanza del fiume nella progettazione della Reggia di Monza e del suo Parco è confermata dalla presenza di cinque ponti ottocenteschi e di diversi mulini.

I laghi briantei sono localizzati nell'area dell'alta Brianza in asse tra Lecco e Como. Sono laghetti di formazione glaciale, alimentati dai fiumi che consentono al territorio una riserva d'acqua costante.  Lidi circondati da una rigogliosa vegetazione, aree verdi e numerosi percorsi ciclo pedonali, sono un invito irrinunciabile allo svago per adulti e bambini.  Partendo da ovest, troviamo il lago di Annone, il più esteso tra i laghi briantei, poi il lago di Pusiano, il lago del Segrino, il lago di Alserio, e più vicino a Como il lago di Montorfano.

TERRA D'ARTE E D'INGEGNO

Non tutti sanno che in Brianza sono state costruite tra il Seicento ed il Settecento molte ville gentilizie, chiamate anche Ville di Delizia, destinate allo svago ed al nuovo concetto di "vacanza" della nobiltà cittadina. Se ne possono trovare diverse sia in contesti rurali che in contesti urbani, con differenti caratteristiche stilistiche ed architettoniche rappresentanti il periodo storico della loro edificazione. La Villa di delizia più conosciuta è la Villa Reale di Monza (oggi chiamata Reggia di Monza) con il suo straordinario parco, uno tra i più grandi cintati da mura d'Europa.

La Brianza offre inoltre la possibilità di visitare numerosi musei sulla storia e le tradizioni del territorio e della vita contadina brianzola ma anche ecomusei importanti che permettono di conoscere le usanze del passato ed il paesaggio brianzolo.

Lungo il fiume Adda troviamo per esempio l'Ecomuseo Leonardo Da Vinci, uno straordinario museo a cielo aperto che racconta il legame profondo tra l'artista e questo territorio che dagli scorci brianzoli dell'Adda ha tratto ispirazione per lo sfondo del famoso dipinto "La Vergine delle Rocce".

Foto @Tullio Riva

Le storiche centrali idroelettriche, costruite sempre lungo il fiume Adda, sono state alla base dello sviluppo industriale lombardo. La centrale idroelettrica Bertini, inaugurata alla fine dell ‘800 a Porto d'Adda era a quell'epoca il più grande impianto elettrico d'Europa e secondo nel mondo solo a quello delle cascate del Niagara.

Il villaggio operaio di Crespi d'Adda, nella provincia di Bergamo, sorge sulle sponde dell'omonimo fiume e rappresenta un "esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa" dove si possono trovare, perfettamente conservate, numerose case operaie, la fabbrica tessile, la chiesa, la scuola, il cimitero, un piccolo ospedale, il circolo dopolavoro, la centrale elettrica e la villa-castello. Nel 1995 Crespi entra a far parte della lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

TERRA DI TRADIZIONI CONTADINE

La cultura contadina brianzola ha influenzato la sua storia e le sue tradizioni che ancora oggi resistono all'incedere del tempo. Le pianure, i colli e le valli sono sempre state abitate e lavorate da volenterosi contadini e valenti allevatori quali profondi conoscitori di queste terre, del suo clima non sempre mite, delle sue peculiarità e delle sue ricchezze.

Foto @Tullio Riva

Da diversi anni è in atto il recupero e la valorizzazione di produzioni agricole "tipiche" dell'area brianzola. Molto conosciuti alcuni prodotti come gli asparagi rosa di Mezzago, la patata di Oreno, il gorgonzola, il rosmarino, i caprini ed i vini di Montevecchia e i salumi Brianza. Tutti prodotti che si possono acquistare a chilometro zero direttamente sul territorio.

Le tradizioni contadine hanno influenzato la tipica cucina dai piatti generalmente poveri, genuini e di recupero come la cassouela e la torta paesana.

Le bellezze della Brianza ti hanno sorpreso?

Contatta i nostri agenti per capire qual è il comune più adatto al tuo stile di vita

 

 



PUNTOCASA NETWORK Srl
Via del Torchio 1- 20871 Vimercate MB - Italy
Email: info@puntocasa.net