Arredamento ecologico
Arredamento ecologico
Arch. Francesca Longoni
Architetto d'interni
giovedì 11 febbraio 2021

Arredamento ecologico


La sostenibilità ambientale non è una moda passeggera, ma una vera e propria esigenza che il nostro pianeta ci impone di rispettare. Se ne sono accorti anche gli architetti ed i designer che da tempo adottando un approccio “green” anche nella scelta dei materiali per definire ed arredare gli interni delle nostre case. 

I materiali sostenibili sono diventati una scelta di consapevolezza e rispetto per l’ambiente, una scelta che implica ricerca di soluzioni funzionali e di prodotti “green” soprattutto quando si parla di ciò che entra a far parte delle nostre case.

L’arredo ecologico, o meglio ancora eco-friendly viene realizzato da aziende che impostano il loro processo produttivo sulla sostenibilità ambientale, attraverso l’utilizzo di materie prime riciclate, riciclabili o naturali e lo sfruttamento di fonti di energia rinnovabile evitando tutto ciò che possa compromettere la salubrità dell’ambiente.

 

Possiamo distinguere due filoni differenti in termini di “arredi ecologici”:

 

1. Oggetti realizzati con materiali recuperati da precedenti mobili, o da scarti.

Arredi dunque che ci permettono di vivere in sintonia con la natura, evitando gli sprechi.

Alla base della progettazione degli arredi ecologici ci sta la loro realizzazione attraverso l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale: questi vengono sottoposti a processi di rigenerazione che spesso permettono di cambiarvi forma e funzione.

Potremmo per esempio parlare del riuso, e della totale rivisitazione, di oggetti scartati, che vengono reinterpretati da designer e creativi sotto una nuova luce.

 

Lo scopo è quello di realizzare una gamma di prodotti eco sostenibili e di buona qualità, duraturi e resistenti nel tempo, frutto di numerose stratificazioni.

 

2. Prodotti innovativi, certificati dal punto di vista energetico tali da soddisfare le normative europee sulla sostenibilità e il riciclo.

Si tratta infatti di oggetti realizzati utilizzando vernici e colle naturali, di origine vegetale, o processi di realizzazione del tutto sostenibili.

Primo fra tutti i materiali che possono essere utilizzati è di sicuro il legno, declinato nelle sue numerose essenze, il meno possibile lavorato per evitare di essere sottoposto a innumerevoli processi.

E’ di tendenza, ma soprattutto naturale, il bambù, che possiede altissime capacità di resistenza nonostante la sua versatilità.

Un altro materiale, da non sottovalutare, è il cartone, assemblato secondo la tecnica dell’incastro impedisce l’utilizzo di colle e solventi e suggerisce resistenza e forza a compressione.

Vengono poi altri materiali di origine naturale, come la pietra e i tessuti naturali, utilizzati per lo più per pavimenti e tappezzerie.

 

Scegliere, dunque, degli arredi ecologici non determina solo una scelta in fatto di ecosostenibilità, ma anche una scelta rivolta al nostro benessere e alla nostra salute.

La nostra mente e i nostri sensi si trovano a maggiore agio quando sono in contatto con elementi naturali, che non spingono solo al benessere fisico ma anche a quello mentale, permettendoci di godere appieno della nostra casa, in continuità con l’ambiente.

 

Oggi sempre un più alto numero di aziende sta orientando la propria produzione verso una linea ecologica, per incentivare la qualità della vita anche dentro le nostre case, non solo all’aria aperta.

 

Per la tua casa stai facendo scelte green in termini di arredo?

Se invece stai ancora cercando la tua casa ideale...


PUNTOCASA NETWORK Srl
Via del Torchio 1- 20871 Vimercate MB - Italy
Email: info@puntocasa.net